I lavori belli volti alla conservazione, recupero, e riproposizione degli strumenti musicali.

Ringraziamo il Prof. Sergio Bonanzinga –  docente di Etnomusicologia UniPa e 

il maestro Mario Incudine e Rosario Altadonna.

“Prosegue il lavoro di riproduzione filologica di strumenti popolari siciliani facenti parte delle collezioni di alcuni musei siciliani. Oggi con piacere posto le foto dell’ultimo in ordine cronologico. Fedele riproduzione della Pifara della collezione del museo degli strumenti etnico musicali di Palazzo Montesano di Chiaramonte, unico esemplare superstite, insieme a quello già riprodotto in precedenza di San Marco d’Alunzio, di questa straordinaria forma di oboe popolare appartenuto alla nostra tradizione orale e ormai aimè estinto dalla pratica strumentale. Fortunatamente il progetto prevede non soltanto un lavoro organologico che personalmente sto curando, ma anche il recupero e la riproposizione dei repertori di questi straordinari strumenti grazie al lavoro di grandi professionisti in un progetto comune, prof. Sergio Bonanzinga docente di Etnomusicologia UniPa e il maestro Mario Incudine, Michele Piccione, che ringrazio per avermi coinvolto in questa meravigliosa iniziativa. Doveroso ringraziare anche il sindaco Iano Gurrieri e il conservatore del museo Vincenzo Cesareo. Work in progress”

Link al post originale

https://www.facebook.com/groups/833831223704162/permalink/1203042650116349/